Loro internazionali, Noi Internazionale (dal 1908)

Dicono che il prossimo anno la squadra campione d'Italia, quella che ha appena comprato il giocatore più forte del momento, giocherà (e non sempre) con un solo italiano in campo. Dicono che oggi vada bene, che sia il calcio moderno, che bisogna "finalmente" abbattere le barriere culturali, che il tabù va superato. Oggi va bene, … Leggi tutto Loro internazionali, Noi Internazionale (dal 1908)

A rivedere le stelle (Cristiano Ronaldo e il dilemma di Antigone)

Una delle campagne più belle della storia della comunicazione calcistica italiana dice che è tempo di "Riveder le stelle". Il significato è proprio quello del canto XXXIV della Divina Commedia: salimmo sù, el primo e io secondo, tanto ch’i’ vidi de le cose belle che porta ’l ciel, per un pertugio tondo. E quindi uscimmo … Leggi tutto A rivedere le stelle (Cristiano Ronaldo e il dilemma di Antigone)

57.529 x 19 = 1.093.051

E poi c'è quel dato che già conoscevamo, quello scudetto che già avevamo vinto, quel riconoscimento per il quale attendevamo soltanto la conferma e la quantificazione finale. Che è arrivata: l'Inter è in assoluto la squadra italiana che ha portato il maggior numero di tifosi allo stadio. Il pallottoliere si è fermato, stando ai dati … Leggi tutto 57.529 x 19 = 1.093.051

The Champions Chat

L'ultima chat della stagione tra tutti gli autori de "Il nero e l'azzurro". Tutto (quasi) quello che ci siamo detti durante la partita che valeva una stagione. Anzi, due. Ore 20.40, 5 minuti al fischio di inzio MT. Pronti! C. Io non sono teso ragazzi. La vivo con grande consapevolezza. Se non vinciamo meritiamo l’EL (che non … Leggi tutto The Champions Chat

Rilàssati (o rilassàti?)

Rilassati, oggi è domenica. Tu che uscirai con la fidanzata, non dovrai far altro che assecondare i suoi discorsi come hai già fatto altre volte, ma stavolta senza telefono in mano né auricolari nelle orecchie. Dovrai solo mascherare in queste ore quegli sporadici gesti scaramantici che in passato funzionarono: quella foto, quell'aperitivo, stesso posto, stesso … Leggi tutto Rilàssati (o rilassàti?)

Lazio – Inter e i giardini di maggio

Una stagione in un’ora e mezza. Un’ora e mezza voluta, cercata, persa e poi ritrovata. Un’ora e mezza senza fiato. Di amore e di battaglia, di vittoria a tutti i costi. Ricordi sfocati di un 5 maggio lontano, che non avremmo voluto vivere, un 5 che nella matematica degli innamorati viene dopo il 6. Il … Leggi tutto Lazio – Inter e i giardini di maggio

Walter Zenga, la voce del destino

di Giacomo Dotta  Grazie Walter. In questa "semifinale" a distanza (così l'aveva definita Spalletti), tu ci hai salvato all'ultimo minuto con un volo dei tuoi e ci regali questa ormai insperata finale con la Lazio. Ci arriviamo dopo un campionato assurdo, fatto di momenti esaltanti e cadute pazzesche, di momenti fortunati e di sventure colossali, … Leggi tutto Walter Zenga, la voce del destino

Tutto (che poi tutto non è) in 180 minutiu

La notizia è che, a meno di clamorosi scivoloni contro una squadra già salva, la tanto agognata qualificazione alla prossima Champions League ce la giocheremo all'ultima giornata contro la Lazio. Buono. Anzi, direi ottimo. Nel percorso di crescita di questa squadra era difficile, obiettivamente, chiedere di meglio, dando per scontato, col senno di poi, che … Leggi tutto Tutto (che poi tutto non è) in 180 minutiu

Les incompétents: rivedere Jeremie Brechet in Henrique Chagas Estevão detto Dalbert

Jérémie Brechet è uno di quei giocatori di cui persino Google ha poca memoria. Se scrivete il suo nome nella barra di ricerca vi appariranno, nell'ordine: un locale di Milano, un dj di musica techno, un film francese con una trama del cazzo (come spesso accade nei film francesi) e che non parla di un … Leggi tutto Les incompétents: rivedere Jeremie Brechet in Henrique Chagas Estevão detto Dalbert

Quel che rimane del derby

di Giacomo Dotta Che boato!! L'avete sentito, vero? Abbiamo esultato tutti mentre Icardi festeggiava e mentre tutto lo stadio indicava Candreva per la genialità profusa in quell'assist. Ci siamo abbracciati, abbiamo sentito il gusto del grande rilancio, braccia aperte e pugni chiusi. Certo il boato è sfumato nella delusione quando è intervenuta la VAR a … Leggi tutto Quel che rimane del derby