Hai detto Atalanta?

Dai pensiamo al campionato e non caghiamo quella subdola, turgida, cinica lotteria dei rigori. Così cantavano Elio e le storie tese nella sigla di Mai dire Gol del 1994, subito dopo i Mondiali americani. Con uno spirito diverso e molto meno goliardico, ci rituffiamo nell'ex campionato più bello del mondo per dimenticare le disavventure azzurre. Domenica c'è … Leggi tutto Hai detto Atalanta?

Quei 20 minuti di Sturm und Drang (perché mollare no, non si può)

Diciamoci la verità, quel gol di Iago Falque ieri ha attivato pavlovianamente ricordi di partite iniziate bene, di occasioni sbagliate e di punizioni immediate alla prima occasione per gli avversari. Un topos che nelle scorse stagioni era diventato fin troppo ricorrente e che si ripresentava puntuale come le cartelle di Equitalia. Mazzate prese a freddo, con … Leggi tutto Quei 20 minuti di Sturm und Drang (perché mollare no, non si può)

Veltroni e la variante Ciciretti

Partita veltroniana, da ripercorrere senza vergognarsi attraverso una sequela di "ma anche". Magari non benissimo però abbiamo giocato,  sì, ma anche il Toro ha giocato, eccome. Abbiamo rischiato di vincerla, ma avrebbe potuto farlo anche il Toro. L'1-1 va considerato in quest'ottica buonista: girano un po' i coglioni ma poteva andare molto peggio, perchè altre … Leggi tutto Veltroni e la variante Ciciretti

Più tenaci della Xylella, più enigmatici della congettura di Poincaré (Inter-Torino, chi sì e chi no)

Potevamo dissolverci. Non sarebbe stata la prima volta. Non è successo. Potevamo andare all’arrembaggio. Abbiamo preferito ragionare. E giocare. Potevamo perdere. Era un film già visto. Abbiamo cambiato sala. Per la prima volta dopo tanti anni la sensazione di solidità, tattica, atletica, tecnica, che viene fuori dalla squadra non è solo rinfrancante ma una certezza. … Leggi tutto Più tenaci della Xylella, più enigmatici della congettura di Poincaré (Inter-Torino, chi sì e chi no)

Samir Handanovic nella cultura popolare

Gli interisti, distratti da dicerie invidiose ("avete un culo a capanna") e da risultati esorbitanti ("con Nagatomo titolare state facendo più punti di Mourinho"), continuano a non rendersi del tutto conto della straordinarietà del momento che stanno vivendo, invece di goderselo a nastro come un lavoratore stagionale che fa 5+1 al Superenalotto. Per dire: il … Leggi tutto Samir Handanovic nella cultura popolare

Una gara a chi resiste di più

Di riffa, di raffa e di culo, partita dopo partita, mese dopo mese, l'Inter di Spalletti si è issata dove nemmeno Mourinho era arrivato: 29 punti in 11 partite, laddove il Vate ne aveva messi insieme solo 28 nell'anno che ci portò dove mai nessuno era riuscito nei secoli dei secoli. Nelle prime 11 partite … Leggi tutto Una gara a chi resiste di più

Inter Football Culo 3 – Sampdoria 2

MILANO. L'Inter Football Culo ha battuto 3-2 la Sampdoria e, graziata dagli avversari, si porta in testa alla classifica per una circostanza fortunata: le altre infatti giocano domani. La squadra di Spalletti ha saputo sfruttare una giornata particolarmente jellata dei blucerchiati, che tirando tre volte hanno fatto solo due gol, e nel contempo hanno beneficiato … Leggi tutto Inter Football Culo 3 – Sampdoria 2

Che ci ha detto Napoli – Inter

L’Inter torna dall’insidiosa trasferta del San Paolo con un punto prezioso e qualche certezza in più. La partita si sviluppa secondo un canovaccio ampiamente previsto: il Napoli attacca mentre i Nerazzurri si coprono puntando sul contropiede. I due sistemi di gioco, 4-3-3 del Napoli e 4-2-3-1 dell’Inter, si incastrano perfettamente. A centrocampo, i due triangoli … Leggi tutto Che ci ha detto Napoli – Inter

L’Inter, Nathaniel Creswick e il rosicone medio

Allora, ricapitoliamo: come abbiamo rubato stavolta? Pali a favore (nuova statistica inaugurata con e per l'Inter: i pali a favore, mmmh) proprio no, culo a favore nella norma, gioco di merda meno del solito: panico tra opinionisti e rosiconi. Arriviamo dunque al "se non c'era Handanovic", cugino di primo grado del "se non c'era Icardi" … Leggi tutto L’Inter, Nathaniel Creswick e il rosicone medio

Codesto, Rinterzo e il figlio di Goldrake (5 cose ottime e 5 meno buone di Napoli – Inter)

Luciano Spalletti è un genio della comunicazione. Tutti se lo aspetterebbero soddisfatto del punto strappato a Napoli rischiando il giusto contro la squadra migliore del campionato, lui invece si presenta alle interviste con quella faccia un po' così, quell'espressione un po' così che ormai comincia a esserci familiare. Voleva di più, pretendeva di più, perché … Leggi tutto Codesto, Rinterzo e il figlio di Goldrake (5 cose ottime e 5 meno buone di Napoli – Inter)