Sprazzi di Conte a Lugano

L’Inter di Conte comincia la stagione con un 2-1 ai danni del Lugano, squadra allenata dall'ottimo Fabio Celestini e quasi pronta per l'inizio del campionato svizzero. È ancora presto, ovviamente, per delle conclusioni: oltre al fatto di essere ancora a luglio, i nerazzurri erano privi di alcuni giocatori importanti della rosa (Godin, Barella, Lautaro) e... Continue Reading →

The imitation game

di Hendrik_van_der_ Decken Cap. I – Data Processing Con l’immagine negli occhi di Danilo D’Ambrosio che salta come un tarantolato insultando tutti i compagni di squadra in campo, e forse anche quelli in panchina, pochi attimi dopo aver salvato il pari praticamente già fatto di un Empoli disperatamente alla ricerca di un gol che l’avrebbe... Continue Reading →

Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi

Due sconfitte consecutive - contro Udinese e Sassuolo- più la fatica fatta contro il Pordenone per passare il turno in coppa Italia certificano il momento di crisi dell'Inter. Per Luciano Spalletti si tratta di dover gestire il primo, vero momento nero da quando si è seduta sulla panchina nerazzurra. All'orizzonte ci son un derby da... Continue Reading →

Christmas Party: la classe non è acqua

Mentre altre squadre di Milano annullavano la festa di Natale optando per un più sobrio ritiro punitivo alla Cayenna, l'Inter festeggiava il ritorno fra gli umani (cioè la fine dell'imbattibilità) con il tradizionale Christmas Party, ormai un appuntamento classico dell'inverno milanese in cui i più genuini valori dello sport si fondono con la raffinitezza delle... Continue Reading →

Internazionale, Italia

Tra i miracoli non ancora riconosciuti a Don Luciano da Certaldo, oltre a quello di aver restituito il sorriso a Perisic, aver convinto Icardi a tornare nella sua meta campo alla bisogna, aver trasformato "il pane in vino e Nagatomo in un terzino", c'è n'è uno di cui si è oggettivamente parlato poco. E sì,... Continue Reading →

Che ci ha detto Napoli – Inter

L’Inter torna dall’insidiosa trasferta del San Paolo con un punto prezioso e qualche certezza in più. La partita si sviluppa secondo un canovaccio ampiamente previsto: il Napoli attacca mentre i Nerazzurri si coprono puntando sul contropiede. I due sistemi di gioco, 4-3-3 del Napoli e 4-2-3-1 dell’Inter, si incastrano perfettamente. A centrocampo, i due triangoli... Continue Reading →

Vedi l’Inter e dici boh

La cosa fantastica - e al tempo stesso spaventosa, a pensarci bene - di questo inizio di campionato dell'Inter è che nessuno, dico nessuno, da Zhang fino all'ultimo relitto da bar sport (e passando da figure-chiave tipo Spalletti e me, voi, noi tutti) sembra averci minimamente capito qualcosa. O meglio, sembra poter essere in grado... Continue Reading →