Player of the Month: Matteo Politano

Sei lì che aspetti Lautaro Martinez, che gongoli per Keita o dai per scontato che sia Mauro a fare incetta di premi e invece da dietro il curvone pericoloso di agosto sbuca lui, il timido Matteo.Corre, recupera, detta il passaggio, copre, riparte, corre.Politano non è un giocatore, sembra piuttosto un esperimento sul moto perpetuo, le... Continue Reading →

Guai agli umili e ai bravi ragazzi! (Elogio dell’impudenza di Radja Nainggolan)

di Franco Bolelli Sta tutto lì, nella storica, paradigmatica differenza fra i samurai e i ninja. I samurai sono grandi combattenti in nome della regola, dell’ordine, dell’assoluta disciplina. I ninja arrivano inaspettati, fanno improvvisa irruzione, scompigliano, stravolgono, portano perturbazione. I samurai erano perfetti esecutori per Sacchi e lo sono per Guardiola, i fondamentalisti dello schema,… Continue Reading →

Sotto il segno del Toro!

di Alice Nidasio “Non è abbastanza veloce e nemmeno molto tecnico”. Così sentenziavano anni fa Boca Junior e San Lorenzo mentre scartavano un giovanissimo Lautaro Martinez. Il problema (loro) è che era giovane anche quando a meno di 18 anni, con la maglia del Racing Avellaneda, raccoglieva l’eredità di un certo Diego Alberto Milito, rientrato… Continue Reading →

Coutinho, proprio quello lì

di Marco Sciandrone Ho letto e riletto la notizia: Coutinho al Barcellona per 160 milioni. Ho pensato: “Sicuramente non sarà il Coutinho di cui si liberò senza alcun problema l’Inter”. Ho visto il nome: Philippe. Non era il nome che ricordavo e mi sono tranquillizzato. No, non può essere il “nostro” Coutinho. Sembrava strano che… Continue Reading →