Perché il Tardini è il Tardini

Che la giornata non sarebbe stata normale l’avevo capito fin dal pomeriggio, quando in treno ero a pochi sedili da Pardo: lui avrebbe commentato, io lo avrei ascoltato, e che questa partita sarebbe stata un treno da non perdere si rendeva palese chilometro dopo chilometro. Poi arriva la finale del Festival di Sanremo, ma anche... Continue Reading →

Il giorno della Marotta

Il primo Giorno della Marotta venne osservato a Punxsutawney, in Pennsylvania, il 2 febbraio 1887. Funziona così, Marotta esce dalla tana e se vede la sua ombra, si spaventa e torna indietro sarà una stagione terribilmente dura e senza soddisfazioni. Se Marotta esce dalla tana, non vede la sua ombra e affronta gagliardo la giornata... Continue Reading →

Poteva andare peggio

di Luca Paladini Poteva andare peggio. Tipo una nevicata d'altri tempi a metà partita che ci obbligava a rimanere chiusi dentro San Siro fino a domenica in attesa del temibilissimo Bologna. Invece c'è andata di lusso. Solo quattro ore al gelo per vedere mezzo tiro in porta, ottocento passaggi indietro schiena all'area avversaria, trecento cross... Continue Reading →

La semifinale non c’è

HandanovicC'è, ovunque, di mano o di ginocchio, in sicurezza o con un miracolo, impeccabile, puntuale. Nella serata in cui in troppi non ci sono lui c'è, c'è tantissimo. Ed avrebbe tutto il diritto di portare la mano all'orecchio per invocare una meritata ovazione. Avete notato quante volte è stato battuto dopo una deviazione di un... Continue Reading →