Guai agli umili e ai bravi ragazzi! (Elogio dell’impudenza di Radja Nainggolan)

di Franco Bolelli Sta tutto lì, nella storica, paradigmatica differenza fra i samurai e i ninja. I samurai sono grandi combattenti in nome della regola, dell'ordine, dell'assoluta disciplina. I ninja arrivano inaspettati, fanno improvvisa irruzione, scompigliano, stravolgono, portano perturbazione. I samurai erano perfetti esecutori per Sacchi e lo sono per Guardiola, i fondamentalisti dello schema, … Leggi tutto Guai agli umili e ai bravi ragazzi! (Elogio dell’impudenza di Radja Nainggolan)

Sotto il segno del Toro!

di Alice Nidasio “Non è abbastanza veloce e nemmeno molto tecnico”. Così sentenziavano anni fa Boca Junior e San Lorenzo mentre scartavano un giovanissimo Lautaro Martinez. Il problema (loro) è che era giovane anche quando a meno di 18 anni, con la maglia del Racing Avellaneda, raccoglieva l’eredità di un certo Diego Alberto Milito, rientrato … Leggi tutto Sotto il segno del Toro!

Atletico Madrid – Inter 0 a 1 (i riflessi filmati, i filmati riflessi, gli effetti speciali e la tigna di Dalbert)

Dice: è calcio d'agosto. Vero, ma se il campionato inizia a metà agosto quel calcio lì tocca prenderlo sul serio. Giochiamo al Wanda Metropolitano, che in qualche modo suona sempre come un omaggio a Maurito e famiglia. Il Cholo mette in campo una squadra a metà, Luciano risponde con quel che ha e molte idee. … Leggi tutto Atletico Madrid – Inter 0 a 1 (i riflessi filmati, i filmati riflessi, gli effetti speciali e la tigna di Dalbert)

Non ci venga mai detto che il 1 agosto del 2018 abbiamo avuto paura.

Da quando il  giocatore più forte del mondo si è trasferito nella squadra meno interessante, nelle chat WhatsApp del mio telefono si è sviluppato uno strano fenomeno, gli amici juventini hanno cominciato a perculare il mercato dell’Inter. Ho pensato che fosse normale, hai fatto il colpo del secolo, hai comprato quello che vince da solo … Leggi tutto Non ci venga mai detto che il 1 agosto del 2018 abbiamo avuto paura.

Epic Mondiale (16 km e 339 metri di separazione tra il Brozovic di gennaio e quello di oggi)

Della partita giocata dalla Croazia contro l'Inghilterra, e in generale del Mondiale giocato dalla squadra balcanica, si potrebbe parlare per ore, anzi, forse si potrebbe scrivere addirittura un romanzo. La mossa di kung fu di Perisic, il muro innalzato da Lovren e Vida, la spinta senza fine di Vrsaljko (uno che vedrei discretamente bene sulla … Leggi tutto Epic Mondiale (16 km e 339 metri di separazione tra il Brozovic di gennaio e quello di oggi)

A rivedere le stelle (Cristiano Ronaldo e il dilemma di Antigone)

Una delle campagne più belle della storia della comunicazione calcistica italiana dice che è tempo di "Riveder le stelle". Il significato è proprio quello del canto XXXIV della Divina Commedia: salimmo sù, el primo e io secondo, tanto ch’i’ vidi de le cose belle che porta ’l ciel, per un pertugio tondo. E quindi uscimmo … Leggi tutto A rivedere le stelle (Cristiano Ronaldo e il dilemma di Antigone)

Alla fine della salita respira e goditi il paesaggio (Andrea Ranocchia, l’amico gentile)

È lunga la salita Andrea. Piena di curve che non ti aspetti, di strappi e di fatica. Sembrava tutto semplice prima che iniziasse, prima che cambiasse il panorama. Tu insieme a due campioni e quell'altro in una squadra mediocre a sparar palloni qua e là con i compagni che lo guardano e si chiedono il … Leggi tutto Alla fine della salita respira e goditi il paesaggio (Andrea Ranocchia, l’amico gentile)

Il rinnovo di Eder e il mistero di Owen Wilson

Eri al cinema a vedere Dogman? Eri alla comunione di tuo nipote? Eri al matrimonio di tuo cugino? Eri al ristorante a festeggiare il tuo anniversario? Eri al motel con l'amante? Non temere: questo è un blog di servizio e come tale ti aiuterà a rivivere minuto per minuto l'avvincente partita dell'Olimpico tra Lazio e … Leggi tutto Il rinnovo di Eder e il mistero di Owen Wilson

Rilàssati (o rilassàti?)

Rilassati, oggi è domenica. Tu che uscirai con la fidanzata, non dovrai far altro che assecondare i suoi discorsi come hai già fatto altre volte, ma stavolta senza telefono in mano né auricolari nelle orecchie. Dovrai solo mascherare in queste ore quegli sporadici gesti scaramantici che in passato funzionarono: quella foto, quell'aperitivo, stesso posto, stesso … Leggi tutto Rilàssati (o rilassàti?)