Indagine su una società al di sotto di ogni sospetto (chi ci mette la faccia, signori?)

Una doverosa premessa: questo post non affronterà temi finanziario-gestionali per due motivi molto precisi. Il primo è l'incompetenza di chi scrive (e l'onestà che mi spinge a non propinarvi dei copia e incolla generici), il secondo è che per una volta vale la pena di prendersi il lusso di un'analisi delle strutture decisionali e non … Leggi tutto Indagine su una società al di sotto di ogni sospetto (chi ci mette la faccia, signori?)

Volere o potere? (Cosa abbiamo capito di Suning, delle strategie e dei silenzi)

Hendrik_van_der_ Decken A bocce ferme, estenuato dalla guerra per bande tra tifosi a corollario e commento di un mercato di gennaio abbastanza sconcertante in alcune sue manifestazioni esteriori nonché pieno di “manca l’ok di”, dove alcuni interisti sono convintissimi che la proprietà cinese sia il male assoluto mentre altri stanno imparando a memoria l’inno della … Leggi tutto Volere o potere? (Cosa abbiamo capito di Suning, delle strategie e dei silenzi)

Metterci la faccia, almeno quella (una piccola prece a Suning, padrone un po’ troppo enigmatico)

di Enzo Sara Siamo fatti così. Noi interisti siamo diversi, speciali, irripetibili. Una categoria a parte, nel bene e nel male. Provate a immaginare per un attimo se, per un terribile e malefico sortilegio, diventassimo per poche ore tifosi di quella impronunciabile squadra dalle magliette in bianco e nero. (Periodo ipotetico, superfluo sottolinearlo, dell'irrealtà e … Leggi tutto Metterci la faccia, almeno quella (una piccola prece a Suning, padrone un po’ troppo enigmatico)

Sola non la lascio mai (come e perché l’Inter ha la tifoseria più fedele e numerosa d’Italia)

Vincere aiuta a vincere, oppure anche vincere insegna a vincere. Non so da dove Mancini abbia tirato fuori le frasi di buon senso che usava spesso nel suo primo periodo nerazzurro, ma raccontano bene il processo di ricostruzione e l'impresa cui Moratti lo chiamò nel luglio del 2004, quando c'erano da rimettere insieme i pezzi e curare … Leggi tutto Sola non la lascio mai (come e perché l’Inter ha la tifoseria più fedele e numerosa d’Italia)

Vedi Napoli e poi vedi (come non mettere le mani avanti mettendo le mani avanti)

Il gioco del calcio è organizzato secondo regole e calendari. Le regole sono abbastanza flessibili, anche se non dovrebbe andare così, i calendari no. Certo ci sono i rinvii causa maltempo e quelli obbligati dalla concomitanza di partite internazionali, ma in genere se il sorteggio dice che devi affrontare la tal squadra in una tal … Leggi tutto Vedi Napoli e poi vedi (come non mettere le mani avanti mettendo le mani avanti)

I puntini sulle Ing (analisi passionale delle intenzioni di Suning e di un mercato freddo)

Questo post non contiene verità assolute e non parte da posizioni solide e preconcette. Meglio chiarirlo da subito considerata l'aria che tira, che non è il sottile venticello della calunnia ma qualcosa di più, la somma di rabbia e insoddisfazione accumulate per troppi anni. Qui non troverete né le corbellerie di quelli che combattono i … Leggi tutto I puntini sulle Ing (analisi passionale delle intenzioni di Suning e di un mercato freddo)

Il bue che ci chiama cornuti (la lunga estate della Gazzetta dello Sport e il bullismo del penultimo giorno)

Avete una vecchia Zia dal nome antico e quindi ormai esotico? Una cosa tipo Adelina, Evelina o Saffira? Va bene anche se non ce l'avete più ed è deceduta da poco. Anzi, va bene anche se la signora è mancata da tanto e se aveva un nome semplice e per nulla originale. Ora che l'ingrediente … Leggi tutto Il bue che ci chiama cornuti (la lunga estate della Gazzetta dello Sport e il bullismo del penultimo giorno)

Il pianto preventivo è una cagata pazzesca

Ci perdonerà il Ragioniere dell'abuso di citazione, ma davvero non se ne può più. Da almeno un mese l'unico argomento dell'interismo isterico è l'inadeguatezza del mercato estivo, della società, dei manager, dei giocatori, dello stadio, delle troppe scale, dell'afa agostana che in qualche modo sarebbe comunque colpa di Suning e dei suoi aggeggi per l'aria … Leggi tutto Il pianto preventivo è una cagata pazzesca

“È stato un anno importante, con questo terzo posto abbiamo gettato le basi per un grande futuro”, intervista a Frank de Boer sulla sua prima stagione nerazzurra

Frank de Boer è un uomo soddisfatto, i soliti modi posati e sobri non riescono a mascherare la felicità per quella che a tutti gli effetti è una piccola impresa. Partito con l'affanno di chi sale in corsa, osteggiato dalla critica e non sempre seguito da una parte della squadra (quella stessa che è costata il … Leggi tutto “È stato un anno importante, con questo terzo posto abbiamo gettato le basi per un grande futuro”, intervista a Frank de Boer sulla sua prima stagione nerazzurra

Temo ci sia un equivoco (10 cose che Suning potrebbe non aver capito del calcio italiano)

Forse siamo noi a pensare male, potrebbe essere solo un equivoco. Magari enorme ma solo un equivoco, qualcosa che la nuova proprietà non ha ancora capito o che semplicemente non era nel manuale di istruzioni. Fosse così, ecco alcuni utili chiarimenti sul calcio italiano e le sue regole, scritte e non.   La serie A non … Leggi tutto Temo ci sia un equivoco (10 cose che Suning potrebbe non aver capito del calcio italiano)