Perché non serve la Cavese per mostrare amore (in 75000 a San Siro contro il Toro)

di Luca Paladini Ma noi saremmo i tifosi dal palato esigente? Noi? Quelli che hanno trasformato Jonathan in una divinità e Gabigol in un idolo? Noi siamo quelli che fanno il peggiore campionato che si possa immaginare (l' anno scorso), per finire primi come media presenze allo stadio. Noi si va a San Siro sia … Leggi tutto Perché non serve la Cavese per mostrare amore (in 75000 a San Siro contro il Toro)

Codesto, Rinterzo e il figlio di Goldrake (5 cose ottime e 5 meno buone di Napoli – Inter)

Luciano Spalletti è un genio della comunicazione. Tutti se lo aspetterebbero soddisfatto del punto strappato a Napoli rischiando il giusto contro la squadra migliore del campionato, lui invece si presenta alle interviste con quella faccia un po' così, quell'espressione un po' così che ormai comincia a esserci familiare. Voleva di più, pretendeva di più, perché … Leggi tutto Codesto, Rinterzo e il figlio di Goldrake (5 cose ottime e 5 meno buone di Napoli – Inter)

L’infinita crisi realizzativa di Mauro Icardi (5 cose trionfali vs 5 così così di Inter – Milan)

Siamo fortunati. Gli arbitri sono tutti nerazzurri. Icardi non segna più ed è in crisi. Spalletti ha i polsini troppo grandi per quelle giacche. D’Ambrosio non conosce il passato remoto del verbo leggere. Il cane di Handanovic non sa dare la zampa. Miranda è in causa con il condominio. Candreva ha ricevuto una cartella Equitalia. … Leggi tutto L’infinita crisi realizzativa di Mauro Icardi (5 cose trionfali vs 5 così così di Inter – Milan)

I puntini sulle Ing (analisi passionale delle intenzioni di Suning e di un mercato freddo)

Questo post non contiene verità assolute e non parte da posizioni solide e preconcette. Meglio chiarirlo da subito considerata l'aria che tira, che non è il sottile venticello della calunnia ma qualcosa di più, la somma di rabbia e insoddisfazione accumulate per troppi anni. Qui non troverete né le corbellerie di quelli che combattono i … Leggi tutto I puntini sulle Ing (analisi passionale delle intenzioni di Suning e di un mercato freddo)

Capire Spalletti (o almeno provarci)

Alla sollecitazione del cronista "C'è un grande entusiasmo intorno alla squadra", Mourinho probabilmente avrebbe risposto con un "Ci fa molto piacere il calore dei tifosi", Mancini con un "Ottimo, siamo contenti, è un buon inizio", Stramaccioni con un "Ahò, bene bene!". Luciano Spalletti, nell'immediato post-partita di Inter-Villarreal, l'ultima amichevole, ha invece risposto così: "Mi sembra … Leggi tutto Capire Spalletti (o almeno provarci)

Il NOI al posto dell’IO. Ciao, Rodrigo

  Rodrigo Sebastian Palacio, detto il Trenza, non è mai stato un tipo da folle roboanti. Non un leader da spogliatoio, per sua stessa ammissione, o un trascinatore in campo. Niente selfie mossi alla Gue Pequegno. È stato sempre discreto, mimetico, poco ingombrante. Forse anche per le sue caratteristiche fisiche, esile, elastico, quasi fragile, o … Leggi tutto Il NOI al posto dell’IO. Ciao, Rodrigo

Calci in culo & tabella scudetto

No eh?, astenersi decoubertiniani e suffragette e pacifisti e dame di San Vincenzo. Fa bene la societá a prendere provvedimenti contro la squadra e a sputtanarla con un comunicato scritto in collaborazione con Kim Jong-un. A parte che, santa madonna, questi imbecilli bisognerebbe prenderli tutti a calci in culo da Appiano Gentile a Nanchino, e … Leggi tutto Calci in culo & tabella scudetto

Cosa resterà, di quest’anno lungo come ottanta? (Il tenero Pioli, le rulete e la notte che non finisce mai)

Hanno festeggiato come fosse una finale di Champions League, vinta e non pareggiata. Fatta pace con il fastidio iniziale, penso abbiano ragione loro. Mica perché mi piaccia in qualche modo la teoria dello sfottò con tutte le minchiate che l'accompagnano (sono uno di quelli che non ha mai usato il telefono dopo vittorie nostre o sconfitte altrui, mi … Leggi tutto Cosa resterà, di quest’anno lungo come ottanta? (Il tenero Pioli, le rulete e la notte che non finisce mai)

“O fero o piuma?”. Inter-Pescara (pensando alla Juve)

Ribelli come il ciuffo di Trump, tenaci come un mitilo bivalve. Ne abbiamo inanellate sette di fila, roba da far invidia al migliore John Holmes. E siamo lì, in quella parte di classifica dove non costa nulla sognare ma è ancora presto per progettare. Siamo alla ricerca di sapere che cosa potremmo diventare, un po’ … Leggi tutto “O fero o piuma?”. Inter-Pescara (pensando alla Juve)

Il Megapagellone: portieri e difesa (puntata 3)

I Portieri In questo caso il cappello introduttivo è inutile essendo il giudizio sul reparto indissolubilmente legato ad un uomo solo. Lui. Samir Handanovic - Dipende da come lo vuoi considerare. Se lo consideri un kolossal, allora anche il Samir di quest'anno è un gran brutto film, pieno di sbavature e di comparse con l'orologio come solo alcune … Leggi tutto Il Megapagellone: portieri e difesa (puntata 3)