Se il trucchetto del dubbio non funziona più

Breve storia vera. Anche se ho la ragionevole sensazione che non ve ne fregherà un cazzo, vi debbo raccontare che due settimane fa mi sono trovato in una drammatica situazione: avevo urgente bisogno di un reggilibri. No, ma mica uno a caso: ne volevo uno carino, tipo quelli visti in vacanza in cento diversi negozi … Leggi tutto Se il trucchetto del dubbio non funziona più

Calci in culo & tabella scudetto

No eh?, astenersi decoubertiniani e suffragette e pacifisti e dame di San Vincenzo. Fa bene la societá a prendere provvedimenti contro la squadra e a sputtanarla con un comunicato scritto in collaborazione con Kim Jong-un. A parte che, santa madonna, questi imbecilli bisognerebbe prenderli tutti a calci in culo da Appiano Gentile a Nanchino, e … Leggi tutto Calci in culo & tabella scudetto

Ma Nicola Berti sarebbe andato in discoteca (Qualcosa di interista)

Per un attimo ho pensato di essermi sbagliato. Quando le telecamere si sono soffermate sul volto di Roberto Gagliardini, ho provato a fare mente locale prima di sentirmi un po' spaesato. I pensieri, nell'ordine sono stati: Chi è questo giocatore squalificato della Juve? Sturaro? Il cugino di Crema di Marchisio? Ah, è Gagliardini dell'Atalanta, che … Leggi tutto Ma Nicola Berti sarebbe andato in discoteca (Qualcosa di interista)

Il lodo Bacca, ovvero: l’importanza di essere vestito bene

"Per avere, al termine della gara, nel recinto di giuoco, già sostituito ed in abiti civili, protestato in maniera plateale e veemente nei confronti di un Arbitro Addizionale, avvicinandosi con atteggiamento aggressivo nei confronti del medesimo, finché non veniva trattenuto ed allontanato a forza dai dirigenti e dall'allenatore della propria squadra", Carlos Bacca (Ac Milan) … Leggi tutto Il lodo Bacca, ovvero: l’importanza di essere vestito bene

Odio la Gobba (invettiva in quartine)

Nella sede juventina hanno in mente una sol cosa ed il gobbo il capo china e ci pensa senza posa Non è vincer lo scudetto non è già giocare corto non è più gonfiar il petto non è mai pensar al Porto Sono in testa nettamente hanno pur vinto con noi non importa proprio niente … Leggi tutto Odio la Gobba (invettiva in quartine)

La malattia autoimmune degli arbitri italiani

La condizione di appassionato di un qualcosa - tipo il calcio - non è del tutto compatibile con il complottismo esasperato. Se uno credesse davvero che il gioco è truccato, perchè mai dovrebbe spendere tempo e soldi per parteciparvi? E se io, prototipo del tifosotto, davvero fossi convinto che una squadra - mettiamo la Juve … Leggi tutto La malattia autoimmune degli arbitri italiani

Le sfumature stanno a zero

Quando giochi con la Juve i ma, i però e i bicchieri mezzi vuoti o mezzi pieni sono temporaneamente sospesi. Le mezze misure non valgono: avresti esultato come un mandrillo in calore davanti a un gol decisivo di stinco di Gabriel Barbosa in evidente fuorigioco al 95', no?, e allora per par condicio devi vivere … Leggi tutto Le sfumature stanno a zero

50 buoni motivi per battere la Juve

Perché sì Perché noi siamo il Bene Perché ci stanno sui coglioni dal 1908 Perché è la Nord che glielo chiede (ma anche altri punti cardinali, tipo tre direi) Perché siamo più italiani noi (noi cinesi) che loro (loro amerindo-sabaudo-olandesi) Perché è inaccettabile, storicamente e politicamente, la loro vocazione a uscire dall'Europa Perché sono cattivi, … Leggi tutto 50 buoni motivi per battere la Juve

Avere la testa a domenica: anatomia di una cazzata

Cioè: era meglio vincere con la Lazio e arrivare a Juve-Inter con 10 vittorie consecutive a spaventare l'avversario di default, o è meglio aver perso con la Lazio per non pensare di essere invincibili, per non dare tutto per scontato, per fare - tenetevi forte - quel salutare bagno di umiltà che eccetera eccetera? Era … Leggi tutto Avere la testa a domenica: anatomia di una cazzata

Sei su sei: cioè, (quasi) niente

Sette giornate fa, la sera di Napoli-Inter, terza partita dell'era Pioli, dopo aver preso 3 pere al San Paolo eravamo undicesimi e ci avviavamo alle nostre camere da letto con una piva lunga così. La classifica, per la precisione, diceva: Juve 36, Roma e Milan 32, Atalanta Lazio e Napoli 28, Torino 25, Fiorentina e … Leggi tutto Sei su sei: cioè, (quasi) niente