A rivedere le stelle (Cristiano Ronaldo e il dilemma di Antigone)

Una delle campagne più belle della storia della comunicazione calcistica italiana dice che è tempo di "Riveder le stelle". Il significato è proprio quello del canto XXXIV della Divina Commedia: salimmo sù, el primo e io secondo, tanto ch’i’ vidi de le cose belle che porta ’l ciel, per un pertugio tondo. E quindi uscimmo … Leggi tutto A rivedere le stelle (Cristiano Ronaldo e il dilemma di Antigone)

I Cannibali (l’amore e il tifo ai tempi dei seimila trofei bianconeri)

Succede alla fine del primo tempo, quando la partita è sullo zero a zero e Donnarumma non ha ancora omaggiato la Juventus di una vittoria molto più larga di quanto abbia detto il campo fino a quel momento. È questione di un attimo, un fallo che andrebbe fischiato a favore del Milan che viene cancellato … Leggi tutto I Cannibali (l’amore e il tifo ai tempi dei seimila trofei bianconeri)

Inter-Juventus 2-3: brevi note di cronaca

Record di pubblico, record d'incasso, record in tv, record alla radio, record sull'internet. Ma magari qualcuno non l'ha vista e questo blog - che resta un blog di servizio e di divulgazione - vi offre gratuitamente una telecronaca postuma di Inter-Juventus, valida per la 35esima giornata del campionato italiano di giuoco calcio. 1°. Orsato fischia … Leggi tutto Inter-Juventus 2-3: brevi note di cronaca

Koulibaly, l’uomo che incasinò le cose

Non so se qualcuno si sia davvero accorto dell'evento di domenica pomeriggio: Inter e Lazio (la Roma no, è chiedere troppo: aveva giocato - e vinto, dannazione - il giorno prima) hanno disputato la loro partita in contemporanea. E' stato un brivido durato giusto una mezz'ora: il tempo che la Lazio all'Olimpico sistemasse le cose … Leggi tutto Koulibaly, l’uomo che incasinò le cose

Non celebrare funerali (istruzioni per l’uso)

Ventotto giorni, sette partite senza vincere. Togliendo le due di Coppa Italia (ormai un capitolo chiuso, non parliamone più), restano le cinque di campionato. Cinque partite, tre punti, due gol segnati, 'na tragedia. Cinque partite che sono l'imprevisto seguito delle 15 precedenti: zero sconfitte, primato in classifica per due giornate, un meraviglioso periodo che adesso … Leggi tutto Non celebrare funerali (istruzioni per l’uso)

Non perdiamo mai

Il momento più bello della partita è stato il dopo-partita. Quando alle domande dei cronisti avrebbero tutti potuto rispondere soddisfatti di averla sfangata (0-0 in casa della Juve, di sicuro non sono due punti persi, non lo sono mai stati) e invece non lo ha fatto nessuno, da Spalletti all'ultimo dei giocatori arrivato a tiro … Leggi tutto Non perdiamo mai

Visti da Torino

Un'Inter come sempre poco sportiva ha infierito su un Chievo incompleto (mancavano Castro, Hetemaj, Radovanovic, Eriberto, Marazzina, Cristiano Ronaldo e Messi) vincendo 5-0 al termine di una sterile quanto irritante prestazione d'attacco: solo 5 gol, appunto, a fronte di 37 tiri in porta, un misero 13,5% che deve far riflettere Spalletti e l'intera società. Cioè, … Leggi tutto Visti da Torino

Se il trucchetto del dubbio non funziona più

Breve storia vera. Anche se ho la ragionevole sensazione che non ve ne fregherà un cazzo, vi debbo raccontare che due settimane fa mi sono trovato in una drammatica situazione: avevo urgente bisogno di un reggilibri. No, ma mica uno a caso: ne volevo uno carino, tipo quelli visti in vacanza in cento diversi negozi … Leggi tutto Se il trucchetto del dubbio non funziona più

Calci in culo & tabella scudetto

No eh?, astenersi decoubertiniani e suffragette e pacifisti e dame di San Vincenzo. Fa bene la societá a prendere provvedimenti contro la squadra e a sputtanarla con un comunicato scritto in collaborazione con Kim Jong-un. A parte che, santa madonna, questi imbecilli bisognerebbe prenderli tutti a calci in culo da Appiano Gentile a Nanchino, e … Leggi tutto Calci in culo & tabella scudetto

Ma Nicola Berti sarebbe andato in discoteca (Qualcosa di interista)

Per un attimo ho pensato di essermi sbagliato. Quando le telecamere si sono soffermate sul volto di Roberto Gagliardini, ho provato a fare mente locale prima di sentirmi un po' spaesato. I pensieri, nell'ordine sono stati: Chi è questo giocatore squalificato della Juve? Sturaro? Il cugino di Crema di Marchisio? Ah, è Gagliardini dell'Atalanta, che … Leggi tutto Ma Nicola Berti sarebbe andato in discoteca (Qualcosa di interista)