Non ci venga mai detto che il 1 agosto del 2018 abbiamo avuto paura.

Da quando il  giocatore più forte del mondo si è trasferito nella squadra meno interessante, nelle chat WhatsApp del mio telefono si è sviluppato uno strano fenomeno, gli amici juventini hanno cominciato a perculare il mercato dell’Inter.

Ho pensato che fosse normale, hai fatto il colpo del secolo, hai comprato quello che vince da solo campionati e Champions, che influisce in una finale degli europei urlando dalla panchina,  è normale pensare “Noi siamo noi e voi non siete un cazzo”.

Poi però quando ieri l’amico bianconero di turno mi ha scritto “Avete comprato anche Vrsaljko, è l’anno dell’Inter!!!” seguito da quelle faccine di merda che ridono con la lacrima, un sospetto ha iniziato a girarmi per la testa, quello che gli esperti di tennis chiamano “il braccino”.

Se hai preso il campionissimo tutti si aspettano che tu vinca tutto e a quel punto lì, hai solo da perderci, ed è normale avere paura.

Ecco perchè quando ieri sera ho letto i primi tweet e articoletti che parlavano del fatto che l’Inter sta seguendo Luka Modric (ripeto, Luka Modric) la prima reazione è stata mettere la testa sotto la sabbia, per non guardare e tapparmi le orecchie urlando “BLA BLA BLA BLA BLA” per non sentire.

Perchè dopo anni in cui ci siamo esaltati per aver strappato Hernanes alla Lazio o non aver ceduto Guarin alla Juventus, sentire il nome del giocatore tecnicamente più dotato di questi tempi, che gioca con la grazia e la bellezza di un danzatore, associato a quello della nostra squadra può mettere una grande paura. Paura che finisca in niente, che finisca male, che un secondo dopo la smentita, il mercato splendido di questa primavera-estate 2018 possa immediatamente essere ridimensionato.

E così stamattina all’amico juventino stavo per scrivere “Se tenete anche Higuain non vi ferma più nessuno”. Poi ho capito che quel messaggio lo avrei scritto col braccino del tennista proprio pensando a Luka Modric.

Quel messaggio non l’ho mandato, ho tirato fuori la testa dalla sabbia e da due ore mi sto guardando tutti i video “Modric skills” su YouTube.

Perché sicuramente è una bolla, sicuramente non arriverà, sicuramente è una voce messa in giro apposta per essere smentita, ma che non ci venga mai detto che il 1 agosto del 2018 abbiamo avuto paura.

4 thoughts on “Non ci venga mai detto che il 1 agosto del 2018 abbiamo avuto paura.

Add yours

  1. Ma speriamo sia vero che arriva Luka Modric, finalmente un acquisto da grande Inter. Sono un po’ stufo di esultare per un quarto posto😬
    Cmq stamattina mi va di sognare😁😁

  2. Ma che stupidata questa cosa di Modric: un 34enne spompato dopo il mondiale a 10 milioni di euro all’anno (con impatto moltiplicativo sul monte salari di tutta la squadra!). Meglio Kovacic or Rafinha! Lasciamo le operazioni di puro marketing alla Rubentus!

  3. l’accostamento di modric all’inter è una svolta
    più dell’acquisto di nainggolan o dell’eventuale arrivo di vidal
    modric all’inter vuol dire che stiamo tornando, e non intendo finanziariamente (per quello bisogna aspettare il prossimo anno)
    parlo di qualcosa che roma, napoli ma anche le ricche squadre inglesi (come chelsea, tottenham, city) non potranno mai avere

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: