La follia di Brozovic, il peggiore dei migliori, il migliore dei peggiori (Inter – Napoli in 10 punti)

Gettiamo la maschera. Dovremmo parlare del pareggio di stasera, della sensazione confortante dopo il Novantesimo, delle nuove speranze, di una squadra che ha provato a giocare a calcio.

Ma niente, non riusciamo.

Il fatto è che siamo estasiati dalla completa follia di Marcelo Brozovic, che ha dominato la sua zona e corso per mille, faticato e giocato come mai avremmo potuto pensare fino alle 20.44.

Di fronte a una tale manifestazione del Mistero della Vita, sospendiamo altri commenti e passiamo alle 5 cose buone vs le 5 cattive, perché a questo punto Brozo è un dogma e un dogma si accetta, non si analizza, spiega o discute.

👍🏻 BROZOVIC – Incredibile. Punto.

👍🏻 GAGLIARDINI – Come scosso dal nerbo di Brozo e desideroso di non sfigurare, per una volta non si addormenta sul pallone, non regala spazi pericolosi davanti all’aerea e gioca concentrato fino alla fine. Molto falloso, spesso con qualche ragione.

👍🏻 SKRINIAR – Sarà il Napoli che lo ispira, ma così non lo vedevamo da qualche giornata. Puntuale, determinato, cerca sempre la via più complicata (l’anticipo), e gli riesce sempre.

👍🏻 MIRANDA – Qualche sbavatura nel finale ma questo Miranda è quello del primo anno in nerazzurro. IL riposo forzato e la rotazione gli stanno giovando, aveva clienti difficili ed è stato all’altezza della sua fama.

👍🏻 CANCELO – Si spegne alla fine perché l’inversione di fascia lo mette in difficoltà, ma per un tempo abbondante gioca con una sicurezza disarmante e mostra colpi al limite dell’arroganza. Facciamo in modo di tenerlo, per cortesia.

*

👎🏻 EDER – Non discutiamo professionalità e dedizione, ma è proprio gramo. Non in senso assoluto ma per fare l’attaccante nell’Inter ci vuole qualcosa di più. Così è troppo poco. Errori gravi in campo aperto, tocchi imprecisi, frenesia da adolescente.

👎🏻 ICARDI – Poche colpe. pochissimi palloni, buoni movimenti ma manca il guizzo che a inizio campionato ci avrebbe permesso di portarla a casa. Non è grave, Maurito è un campione, ma questa è una serata grigia.

👎🏻 RAFINHA – Il pollice verso non è per lui ma per la condizione fisica, che non è una sua colpa. Sia chiaro.

👎🏻 D’AMBROSIO – È quello che soffre di più tra i quattro dietro, è quello che patisce di più il cambio di modulo quando si passa al 3-5-2. Tutto cuore e per questo gli si vuole bene

👎🏻 PERISIC – Male. Ciondola per il campo, solo due bellissime chiusure difensive e un’incursione in area bloccata da Orsato un po’ troppo severamente

Contenuti speciali:

👎🏻👎🏻👎🏻 Se dopo il minuto di silenzio ti urli cose orribili da una curva all’altra non hai dimostrato di essere un duro e nemmeno hai onorato la cultura Ultras, hai solo dimostrato di voler prendere le distanze da qualcosa di puro, bello, struggente e intenso. E mi spiace per te, perché ha davvero poco senso.

*

Pagelle

Handanovic SV / Cancelo 7 – Skriniar 7,5 – Miranda 7 – D’Ambrosio 5,5 – Gagliardini 6,5, Brozovic 8, Rafinha 5,5 – Perisic 5, Candreva 6,5, Icardi 5,5

Eder 4, Borja sv, Karamoh sv

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: