Vecino sotto l’assedio

Lo scontro diretto per la Champions fra le due 'malate' di questo inizio di 2018 si risolve con un pareggio che probabilmente, per come si era messa la partita, accontenta di più l’Inter anche se i Nerazzurri possono recriminare per una seconda parte di match dai connotati simili ad un assalto a Fort Apache che... Continue Reading →

Bomba o non bomba

Nell'ambito del Champions League Second Row Qualification Challenge - l'avvincente mini-torneo attualmente in corso fra tre società per due posti in Champions, che si protrarrà per i prossimi quattro mesi - si è disputato allo stadio Meazza di Milano lo scontro diretto tra Inter e Roma, le squadre meno in palla del mini-torneo e, per... Continue Reading →

Che partita attenderci a S.Siro

Le due compagini Rispetto alla partita di andata Inter e Roma si presentano al big match di stasera in situazione completamente diversa. Entrambe in rampa di lancio all’epoca del primo confronto, entrambe in crisi di risultati al momento attuale. La Roma aveva cominciato la stagione con Eusebio Di Francesco che cercava di organizzare il suo... Continue Reading →

The special Fan (Noi, che amiamo l’Inter)

di Giacomo Dotta "Inutile chiedere loro di seguirci, lo farebbero comunque perché i tifosi nerazzurri sono speciali e sono diversi da tutti gli altri."  Javier Zanetti, 10/09/2002 I tifosi neroazzurri sono speciali, i tifosi come noi sono diversi. A volte si parla di DNA, altre volte di attaccamento, qualcuno si spinge fino alla cultura. Oggi... Continue Reading →

Bagonghi, il culo basso come un nano da circo, l’istinto del gol di un gigante (Storia di Roberto Boninsegna, in arte Bonimba)

(Il titolo è una citazione di Gianni Brera) di Enzo Sara Lo chiamavamo Bonimba. Ma il suo destino calcistico era scritto nelle ultime cinque lettere del cognome. Roberto Bonin-segna è stato il prototipo del bomber di razza, l'immagine vivente del gol, il simbolo indiscusso delle qualità che un grande attaccante deve avere in repertorio. Inesorabile... Continue Reading →

Cosa sta dando e cosa potrà dare Cancelo

Quando João Cancelo arrivò in estate dal Valencia il dubbio che lo accompagnava non era tecnico ma prettamente tattico. Il problema era infatti relativo alla collocazione del portoghese sul terreno di gioco all’interno del 4-2-3-1 sul quale Luciano Spalletti stava modellando l’Inter. Problema ancor più pressante se si pensa che un altro portoghese (João Mário)... Continue Reading →