Un Capitano, 44 stagioni, quel pianto meraviglioso. Auguri Javier.

Quanto hai corso.
Quanto hai lottato.
Quanto hai amato.
Quanto hai ricevuto.
Quanto ti abbiamo amato.

E quando hai pianto, quando quella sera di maggio hai pianto come un bimbo abbracciandoci con lo sguardo, noi abbiamo pianto con te, stanchi e felici, finalmente liberi.
Tanti auguri Capitano, sei arrivato che eri poco più di un bimbo, sei cresciuto con quella maglia addosso e noi con te.
Tanti auguri Capitano, 44 anni senza mai tirare il fiato.

IMG_3678

Tra i nerazzurri c’è,
Un giocatore che,
Dribbla come Pelè,
Dai Zanetti Alè

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: