Candreva si, Candreva no

Tanta corsa, molta inefficienza. La prima stagione di Candreva a Milano è stata ambivalente e l'offerta del Chelsea è importante. Meglio tenerlo o sostituirlo con un calciatore con caratteristiche diverse?

Il giorno che il Fenomeno atterrò a Milano

23 luglio 1997. Ovunque io fossi ero in attesa di quella notizia, dell'ufficialità. Una trattativa lunga e complessa, l'ansia improvvisa e terribile, il titolo liberatorio. Il 23 luglio 1997 il giocatore più forte, funambolico e irripetibile dell'era moderna indossò la maglia della mia squadra. Quel che accadde anni dopo, le sciocchezze dette e fatte, l'addio... Continue Reading →

Beneamata, la maglietta

Ecco qua, cara vecchia Inter, Beneamata dai milanesi, mentre nel celebre Prater di Vienna si celebra il tuo trionfo, noi stentiamo a cavare dall’ormai annoso mestiere il minimo indispensabile a esprimere la nostra gioia di sportivi. E’ questo il nostro destino, il tifo logora e sconvolge, dopo aver tanto esultato. (Gianni Brera) Beneamata è la... Continue Reading →

Il come e il perché del mercato dell’Inter

Di Michele Tossani e Tommaso de Mojana Come sottolineato da Marco Iara sulla Gazzetta dello Sport di oggi, mentre il Milan spende l’Inter resta ferma a guardare. L’ultimo colpo di mercato targato Massimiliano Mirabelli e marco Fassone, leggasi l’arrivo inatteso di Leonardo Bonucci, pare aver ulteriormente rattristato la tifoseria interista fino a portarla a fischiare... Continue Reading →

Metti un Dalbert sulla fascia

Di Vincenzo Renzulli   Il rapporto tra l'Inter e i terzini è come una storia d'amore turbolenta, che alterna momenti di passione totale ad altri in cui ci si vorrebbe solo mandare a quel paese. A fare su e giù sulla fascia con la maglia nerazzurra ci sono stati il grande Giacinto, che ha inventato... Continue Reading →

Bonucci, why not? L’occasione mancata

​ Giovedì 13 luglio il nazionale azzurro Leonardo Bonucci chiede alla Juventus di essere ceduto. Ovviamente la richiesta è stata (molto probabilmente) inoltrata precedentemente dal nazionale azzurro e dal suo entourage. Fatto è che è il 13 luglio che la notizia diventa ufficiale. Cominciano le voci intorno al futuro dell’ormai prossimo ex centrale bianconero e,... Continue Reading →

Samir, proviamo a ridere insieme

Tanti Auguri Samir. Oggi sono 33 e con questa ai nastri di partenza, saranno sei le stagioni in cui difendi la nostra porta. Diciamocelo con assoluta franchezza sono state delle stagioni mediocri (e con questo termine voglio essere decisamente buono), cinque stagioni in cui il massimo risultato è stato un quarto posto. Tu sei stato... Continue Reading →

Due ragazzi baresi – lettera ad Antonio Cassano

Tutti, gioventù che eravamo, si sussurrava che il futuro dovevi aggredirlo appena affacciato il muso preoccupato fuori dalla tana. (Tre ragazzi immaginari, Enrico Brizzi) Essere nati e cresciuti nella parte "nuova" di Bari può essere una sfortuna, narrativamente parlando. Sì, perché ci allontana da te, Antonio, e delude le aspettative dell'interlocutore. "Ah, sei di Bari?... Continue Reading →