Buon 2017, Stefano

di Fabio Pittau Proviamo a pensare per un attimo che durante la prossima estate non ci debba essere per forza l’ennesima rivoluzione. Che dopo aver intrapreso e abbandonato nella stessa stagione tre percorsi differenti, non debba essere necessario per forza trovarne uno nuovo. Che il roster, o meglio la rosa, possa confermare la sua ossatura, … Leggi tutto Buon 2017, Stefano

Pagelle che a leggerle diventi cieco

Handanovic 10. Non sbaglia nulla, dà sicurezza al reparto, racconta barzellette, è uomo spogliatoio, fa volontariato nel tempo libero. Bella in particolare la parata di perineo su Keita, ma oggi non gli avrebbe segnato nemmeno Cr7. Bella anche la sua dichiarazione rilasciata a un fotografo: "Non è vero che voglio andare in Champions, chi se … Leggi tutto Pagelle che a leggerle diventi cieco

Breve storia triste: Gabigol (fine)

Se digitate Gabigol su Google, come proposta di ricerca appariranno nell'ordine "Gabigol", "Gabigol Fifa 17", "Gabigol fantacalcio" e "Gabigol perché non gioca", e la combinazione di queste tre frasi costituisce la cosa più calzante che mi sia capitata di leggere su Gabigol negli ultimi cinque mesi, da quando cioè è entrato in orbita Inter. Gabigol, … Leggi tutto Breve storia triste: Gabigol (fine)

Sassuolo – Inter, le Pagelle

Il 18 dicembre del 2010 Stefano Pioli era l'allenatore del Sassuolo, in Serie B. L'Inter invece era ad Abu Dhabi a vincere la finale del Mondiale per Club contro il Mazembe, nella partita diventata famosa per l'addio di Benitez, auto-esoneratosi in conferenza stampa, più o meno alla stregua di Lippi nel 2000 e di Mancini nel … Leggi tutto Sassuolo – Inter, le Pagelle

Il marketing della cena di Natale

La settimana prima di Natale è quella del "Se non ci vediamo tanti auguri!". Da oggi in poi questa frase è valida, più o meno a tutte le latitudini. A proposito di latitudini, i nostri eroi (ma sì chiamiamoli ancora così, c'è sempre bisogno di fanciullezza nel pallone) sono destinati a lunghi viaggi. Natale al … Leggi tutto Il marketing della cena di Natale

Essere Giuseppe Prisco (quanto ci manchi Peppino, quanto ci manchi)

Tutta una vita in due giorni, 80 anni condensati in due anniversari ravvicinati. 10 e 12 dicembre, nascita e morte di un uomo sottile, complesso e molto intelligente che ha vissuto intensamente se mai ha avuto un senso l’avverbio. Peppino Prisco ha respirato l’Inter più a lungo di chiunque altro, il suo rapporto con la … Leggi tutto Essere Giuseppe Prisco (quanto ci manchi Peppino, quanto ci manchi)

Doppio Brozo Star

Il primo sussulto statistico della stagione (sei vittorie di fila in casa: Southampton, Torino, Crotone, Fiorentina, Sparta, Genoa) ti costringe a guardare la classifica e a chiederti come mai una squadra che ne vince sei di fila in casa abbia una classifca che fa tanto cagare. Semplice: nelle ultime otto trasferte (Sparta Praga, Roma, Atalanta, … Leggi tutto Doppio Brozo Star

La vergogna è quella cosa che

In cinque mesi ne son successe di cose (tipo cambiare quattro allenatori, per dire, o fare i casting in albergo, o presentare hollywoodianamente un marziano, o battere la Juve e farsi arrotare due volte da una squadra mai sentita) e ciononostante troviamo sempre qualche spunto nuovo. Possiamo lamentarci di un sacco di cose, noi interisti, … Leggi tutto La vergogna è quella cosa che

Tutto parla di noi

Tutto mi fa pensare all’Inter in continuazione. Ad ogni minima sollecitazione che riguardi i colori nerazzurri, un nome che vagamente ricorda quello di un giocatore del presente o del passato, il paese di provenienza di un allenatore, la mia testa vola a quello che potrà succedere alla meravigliosa Internazionale che tornerà a sorprendermi come ha fatto … Leggi tutto Tutto parla di noi