Under Pressure (Frank de Boer visto dall’Olanda e la gratuità insopportabile delle critiche)

Di Hendrik van der Decken - @milestemplaris Nell’Ajax 2016/17 ha trovato posto Heiko Westermann, difensore tedesco di 33 anni, voluto per accrescere il tasso di esperienza della difesa in vista della qualificazione ai gruppi di Champions League. Mossa non riuscita, a quanto pare, vista la scoppola presa dal Rostov (4-1 per i russi), e conseguente … Leggi tutto Under Pressure (Frank de Boer visto dall’Olanda e la gratuità insopportabile delle critiche)

Esclusivo – Nerazzurro Pinetina, dal nostro infiltrato speciale

di Mario Bauscia Il giorno dopo l’impresa in rimonta con il Palermo, i musi che sfilano ai cancelli della Pinetina sono più lunghi della squadra vista in campo domenica a San Siro. Perché, non si sa: i progressi, parola di Mister Franco, sono stati evidenti, e il risultato in potenza di 4-1 – sempre a … Leggi tutto Esclusivo – Nerazzurro Pinetina, dal nostro infiltrato speciale

Eppure si muove (5 insensate ragioni per essere felici con un solo punto)

E pur tuttavia io sono ottimista. Perché? Perché credo che l’Inter di Frank De Boer sarà una bella squadra. Non dico grande, per quello entrano in campo altri fattori, ma bella sì. Bella e, aggiungo, vincente. E, pronto a prendermi in capo le mie responsabilità per quello che vi dico, vi metto lì cinque ragioni. … Leggi tutto Eppure si muove (5 insensate ragioni per essere felici con un solo punto)

Memorabilia #2 – Il Supermario bianco

Di quelle due magiche annate in cui Mourinho appoggiò il culo sulla nostra panca rendendo tutti noi uomini più felici, oltre ai trofei e agli orgasmi multipli restano storie che oggi - a sei, sette anni di distanza - possono apparire solo verosimili, se non addirittura leggendarie. In una parola: incredibili. Tipo che insieme agli … Leggi tutto Memorabilia #2 – Il Supermario bianco

Il bicchiere mezzo pieno (analisi tattica di Inter – Palermo)

di Michele Tossani - @MicheleTossani L’Inter pareggia 1-1 col Palermo nella prima casalinga del nuovo allenatore De Boer, al termine di una partita nella quale i Nerazzurri possono recriminare per le occasioni sprecate ma anche interrogarsi per i difetti ancora evidenti nel gioco e per le poche palle gol create rispetto al dominio territoriale ed … Leggi tutto Il bicchiere mezzo pieno (analisi tattica di Inter – Palermo)

Tutto il caldo minuto per minuto (Inter – Palermo vista da molto vicino)

di Tommaso de Mojana 28 agosto Il pomeriggio è talmente caldo che lo accusa anche chi è appena atterrato dalla Cambogia, ma la facile occasione di agguantare i cugini mettendosi contemporaneamente alle spalle lo scivolone di Verona lo rende quasi gradevole. È tempo di riprendere possesso dell’amato seggiolino che ci ha reso meno pesante il … Leggi tutto Tutto il caldo minuto per minuto (Inter – Palermo vista da molto vicino)

Cose che non racconteremo ai nostri nipoti (le pagelle di Inter – Palermo)

Kondogbia - Per Kondogbia vale la regola di Sara Tommasi. Lo guardi e pensi che non gli mancherebbe niente. Ha il fisico, il passo e la potenza. Per questo non capisci come possa ridursi a girare porno amatoriali con i camionisti invece che recitare con Kevin Spacey. Ma non c'è risposta. Kondogbia è un macello, c'è di buono che non ha ancora incominciato a farsi fotografare nudo per combattere l'usura bancaria - voto 4

L’istantanea (Medel e i Mulini a vento)

Nei minuti finali l'Inter ha avuto parecchi calci da fermo a favore. Calci d'angolo, punizioni dalla trequarti, buone occasioni di muovere la palla senza dover mettere in mostra la più micragnosa manovra di sempre. Su una delle palle più interessanti la squadra ha cercato il tutti-dentro, con Banega che temporeggiava per permettere ai centrali di … Leggi tutto L’istantanea (Medel e i Mulini a vento)

Papà, papà, all’aeroporto c’è uno vestito da pirla (Gabigol, la bocca del caval donato e l’elogio dell’impeccabile stile di Joao Mario)

Quando, dove e se giocherà non è ancora dato saperlo, ma tant’è: trenta cucuzze e un puttanaio di gente assiepata a Malpensa ad attenderlo parlano per lui in attesa del verdetto del campo, con buona pace di chi ieri è andato a Orio al Serio attendendo invano lo sbarco di un qualsiasi difensore, vestito come voleva e con qualsiasi tipo di zainetto sulle spalle.